Site Overlay
Ghirlanda biscotto

Ghirlanda biscotto

Profumo di Natale

Ci sono dei profumi che evocano il Natale all’istante e per me la cannella è tra questi perciò, quando ho deciso quali ricette proporre per le prossime festività, ho pensato a una ghirlanda biscotto di farro al profumo di cannella e rivestita di cioccolato.

Non è una ricettacomplicata, ma è  lunga, ve lo dico subito, il passaggio più ostico è quello della tempera del cioccolato, ma le ricette natalizie sono sempre un pò impegnative, non è vero? Partiamo dalla pasta biscotto e con calma arriviamo dappertutto!

Ps: nel caso voleste provare i biscotti, ma senza copertura al cioccolato, vi propongo anche una versione glassata alla cannella.

Ricetta della ghirlanda biscotto

  • 100 g di farina di farro tipo 1
  • 100 g di farina 00
  • 80 g di zucchero Muscobado
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 100 g di burro freddo
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 uovo medio
Per la decorazione
  • 120 g di cioccolato fondente
  • 20 g di cioccolato bianco
  • 1 cucchiaino di cannella
Esecuzione

Per preparare la ghirlanda biscotto versiamo le farine, lo zucchero, la cannella e il bicarbonato nel recipiente della planetaria munita di spatola a foglia e poi azioniamo a bassa velocità per mescolare le polveri poi tagliamo il burro a pezzettini e aggiungiamolo poco per volta aumentando la velocità.

Quel che dobbiamo ottenere è un composto sabbioso a cui poi aggiungeremo l’uovo. Lasciamo lavorare l’impastatrice ancora un momento finchè l’uovo non si sarà incorporato e poi spegniamo.

Se è necessario, lavoriamo ancora l’impasto a mano, creiamo un panetto da avvolgere nella pellicola e riponiamolo in frigorifero per una mezz’ora.

La “O” con i piatti

Intanto che l’impasto riposa prendiamo un piatto diametro 21 cm e uno diametro 15 cm e usiamoli per disegnare la corona su un foglio di carta da forno. Ritagliamo il cerchio che abbiamo ottenuto e teniamolo da parte.

Stendiamo ora l’impasto allo spessore di circa 4 mm e appoggiando il cerchio di carta forno sulla superficie ricaviamo la base della ghirlanda. Con l’impasto avanzato ricaviamo dei biscotti che useremo per decorare.

Impasto biscotti

Cuociamo la base a 170° statico per circa 20 minuti mentre per i biscotti dipende dalle dimensioni. Un buon metodo per ottenere una cottura uniforme è preparare teglie che contengano biscotti della stessa dimensione.

Quando la ghirlanda e i biscotti saranno cotti, lasciamoli raffreddare molto bene su una griglia e poi? Potremmo già mangiarli così altrimenti passiamo alla decorazione di cioccolato.

Decoriamo la ghirlanda biscotto

Versione al cioccolato

Per decorare la ghirlanda biscotto dobbiamo temperare il cioccolato che è una lavorazione che seve per avere una copertura lucida e croccante che nel tempo non cambierà aspetto perchè se ci limitassimo a sciogliere il cioccolato non sarebbe croccante e si formerebbe una patina bianca sulla superficie, poco appetibile.

Ma non abbiate paura, superata l’idea che sia troppo difficile, vedrete che in realtà non si tratta d’altro che sciogliere il cioccolato stando attenti alle temperature che raggiunge.

Metodo per inseminazione

Ci sono vari metodi per temperare il cioccolato, ma in casa, si può usare facilmente il metodo per inseminazione.

Cominciamo tritando 100 g di cioccolato fondente e facciamolo sciogliere a bagnomaria, deve raggiungere i 48 – 50°, è qui che entra in gioco il termometro, e poi si aggiunge un pezzo di cioccolato per raffreddarlo portandolo a 31 – 32°.

Versiamo il cioccolato temperato su tutta la ghirlanda biscotto e lasciamolo indurire. Se il cioccolato è temperato bene, si asciugherà subito.

Sciogliamo ora a bagnomaria anche il cioccolato bianco e intingendovi una forchetta, lasciamo cadere i fili di cioccolato bianco su quello scuro, formando un decoro.

Non ci resta che decorare con i biscottini ricavati dall’eccedenza di impasto oppure con frutta secca a piacere o con confettini colorati.

Glassatura al cioccolato

Versione con glassa alla cannella

125 g di zucchero a velo non vanigliato

2 – 3 cucchiaini di cannella (dipende dai gusti)

acqua q.b.

Versiamo lo zucchero e la cannella in una ciotola e aggiungiamo pochissima acqua per volta perchè dobbiamo stare attenti ad ottenere una consistenza fluida, quindi nè solida, nè liquida.

Mescoliamo molto bene la glassa verificando che non ci siano grumi e poi versiamola sulla ghirlanda biscotto.

Per decorare i biscotti più piccoli possiamo intingerli direttamente nella glassa e poi lasciamo asciugare il tutto molto bene.

Prepariamo la glassa bianca

2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato

acqua q.b.

Prepariamo la glassa bianca seguendo le istruzioni di quella alla cannella e, anche in questo caso, stiamo attenti alla consistenza e verifichiamo che non ci siano grumi.

Prepariamo un conetto da decorazione usando la carta da forno, riempiamolo con la glassa bianca, chiudiamo il fondo e tagliamo via la puntina (sottile) usando le forbici.

Decoriamo a piacere i nostri biscottini e attendiamo nuovamente che la glassa si asciughi, poi usiamo poca glassa come collante per attaccare i biscottini alla ghirlanda biscotto.

Biscotti di farro alla cannella

Non è Natale senza biscotti

Come ho già detto molte volte, i biscotti sono dolcetti seri e una volta decorati, ma anche senza decori, sono uno splendido regalo natalizio home made perchè senza biscotti non potrebbe assolutamente chiamarsi Natale.

La gioia di riunirsi con qualche familiare o amico per realizzarli è parte della gioia delle festività, se potessi biscotterei tutto dicembre e oltre!

Biscotti alla cannella

Oltre alla ghirlanda, sul mio sito trovate numerose altre ricette di biscotti, per esempio quelli al fiordaliso e, se desiderate accompagnarli a qualche bevanda un pò diversa dal tè, provate il pumpkin spice flower latte o il cappuccino speziato e non dimenticate anche il brulé di mirtilli analcolico.

Buone feste,

 

Aly

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.