Site Overlay
Tè della regina dei fiori

Tè della regina dei fiori

Tè della regina dei fiori

 

Il tè della regina dei fiori è nato mescolando il tè dei matti di Alice nel Paese delle Meraviglie e i miei gusti personali.

Sono partita dal tè nero che, forse non fa bene alla salute ma, è il mio preferito a cui ho aggiunto fettine di zenzero.

Quel sapore leggermente limonato e piccantino della radice di zenzero mi piace moltissimo e dà un guizzo di sapore delizioso.

Riflettendo sul tè dei matti, non ho trovato nel libro spiegazioni su quale tè bevessero il Cappellaio e la Lepre Marzolina, un vero peccato!

Alice nel paese delle meraviglie

 

Questo però, mi ha dato modo di spaziare nel racconto e mi sono soffermata su una parte in particolare:

Un gran cespuglio di rose stava presso all’ingresso del giardino. Le rose germogliate erano bianche, ma v’erano lì intorno tre giardinieri occupati a dipingerle rosse.

Lewis Carroll

 

E’ così che ho scelto le rose (le regine dei fiori) per creare un tè freddo aromatizzato che allietasse le calde giornate agostane.

Ti suggerisco di provare anche la ricetta degli shortbread alle rose e amare i petali di questo fiore anche nei biscotti.

Ricetta del tè della regina dei fiori

  • acqua, 1 litro
  • tè nero, 3 bustine
  • radice di zenzero fresca, 1 cm circa
  • petali di rosa damascena essiccata (in erboristeria), 1 cucchiaio
  • zucchero, 1 cucchiaio

Petali di rose

 

Esecuzione

Per preparare il tè della regina dei fiori, iniziamo pelando lo zenzero e ricordiamo che è sufficiente un cucchiaino.

Tagliamo la radice a fettine e mettiamole in una casseruola insieme all’acqua, poi accendiamo il fuoco.

Mettiamo il coperchio e portiamo a bollore, lasciamo bollire un minuto poi spegniamo il fuoco e zuccheriamo.

Dopo aver mescolato mettiamo in infusione anche il tè e i petali di rosa che avremo messo in un colino.

Lasciamo in infusione il tè per otto minuti mentre lasciamo le rose in infusione fino a che la bevanda non sarà a temperatura ambiente.

A questo punto togliamo anche il colino con le rose e se vogliamo, anche le fettine di zenzero.

Mettiamo l’infuso in frigorifero fino a che sarà ben freddo e serviamolo con ghiaccio e altri fiori freschi.

Il tè della regina dei fiori è molto gradevole, ma ricordate di servirlo all’aperto, preferibilmente in compagnia di amici per gustarlo al meglio.

Seguimi su instagram per vedere tutti i post sui cibi ispirati alla letteratura.

Racconti sul tè

Ho letto parecchi articoli sul tè perchè è una delle mie bevande preferite e ho scoperto che usare i fiori per aromatizzare è molto usuale.

In Oriente, dove questa è la bevanda per antonomasia, i fiori più usati sono rosa, gelsomino, crisantemo e loto.

Rimasta affascinata e incuriosita dal loto e dal crisantemo che non ho mai assaggiato, sono inorridita scoprendo che gli aromi floreali servivano ad aromatizzare i tè cattivi!

Lasciando perdere questo particolare, si tratta comunque di una pratica antica che prevede l’uso dai 20 ai 30 kg di fiori per aromatizzare.

Il tè regina dei fiori non necessita di tanto tempo e anzi, avrete modo di preparare anche una bella crostatina fredda.

Alla prossima ricetta fiorita,

 

Aly

Bevanda letteraria

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.