Site Overlay
Galette alle more selvatiche

Galette alle more selvatiche

Prepariamo una galette

La galette di more selvatiche ha un impasto vegano dalla preparazione veloce. Per farcirla ho usato frutta, le more le ho raccolte io, e fiori di Lavanda.

Foraging

Una parola inglese per indicare la raccolta di piante, radici, fiori o frutti selvatici.

Vivere in campagna, ma a due passi dalla grande città, ha indubbiamente i suoi vantaggi: in città partecipo agli eventi, ma vivo in campagna e  le passeggiate nel bosco sono un toccasana!

Se  è il periodo giusto ne approfitto e vado a raccogliere le more. Le ultime che ho raccolto sono finite dritte dritte in una galette vegana in compagnia di pesche e fiori di Lavanda.

Galette, un dolce rustico di origine francese

Unire i fiori di lavanda con more, confettura di albicocche e pesche crea una  sinfonia di profumi e sapori racchiusi in un guscio rustico che vi ripagherà dei graffi subiti dai rovi cercando le more.

Il bello delle galette è che non sono dolci molto precisi nella forma, per cui se non avete troppa pazienza e i dolci dalle preparazioni lunghe non sono i vostri preferiti, sono l’ideale, non potrete sbagliare!

Ricetta della galette vegana di more selvatiche

250 g di farina 00

125 g di zucchero Muscovado

75 g di acqua

35 g di olio di semi

35 g di olio evo

6 g di lievito

½ bacca di vaniglia

1 pizzico di sale

2 pesche noci bianche piccole

1 pesca saturnina

100 g di more selvatiche

150 g di confettura di albicocche

1 cucchiaino di fiori di Lavanda

Esecuzione

Versiamo in una ciotola lo zucchero con l’acqua e mescoliamo bene. Lo zucchero non si scioglierà tutto, ma non ha importanza.

Aiutiamoci con le fruste elettriche e aggiungiamo gradatamente l’olio di semi e poi quello extra vergine fino a creare un’emulsione.Galette alle more selvatiche

Aggiungere gradatamente l’olio continuando a frullare ci aiuta a montare leggermente il composto. Un pò come quando facciamo la maionese.

Incidiamo longitudinalmente la bacca di vaniglia, estraiamo i semini e aggiungiamoli. E’ sempre meglio usare aromi naturali, ma se non avessimo la vaniglia in bacche possiamo sostituirla con l’estratto di vaniglia che è altrettanto naturale. Meglio evirare la vanillina che è chimica.

A questo punto possiamo unire le polveri. Setacciamo la farina con il lievito e uniamola ai liquidi a più riprese e mescolando per evitare di formare grumi.

Questa è una fase delicata. Il composto che otterremo avrà una consistenza molto morbida. E’ giusto così.

Lavoriamo un poco l’impasto con le mani, giusto il tempo di compattare gli ingredienti. Raccogliamo la frolla e avvolgiamola con la pellicola trasparente.

Lasciamo riposare il panetto in frigorifero almeno due ore.

Ripieno della galette vegana alle more selvatiche

Durante il tempo di riposo della frolla vegana possiamo occuparci del ripieno.

In un’altra ciotola mescoliamo la confettura di albicocche con i fiori di Lavanda. Se non avessimo a disposizione la confettura di albicocche andrebbe benissimo anche quella di pesche.

Laviamo, sbucciamo, togliamo il nocciolo e tagliamo le pesche a fettine non troppo sottili poi laviamo anche le more e tamponiamole delicatamente con la carta da cucina.

Riprendiamo l’impasto dal frigorifero e stendiamolo su un foglio di carta da forno. Cerchiamo di mantenere una forma circolare, ma senza essere troppo precisi.

Spostiamo il foglio con l’impasto steso su una teglia da forno, bucherelliamo con i rebbi di una forchetta e iniziamo a farcire partendo dalla confettura.

Stendiamone uno strato uniforme sulla frolla senza arrivare fino al bordo (lasciamo circa tre centimetri di bordo) e livelliamo bene.

Decorare la galette

Con le pesche formiamo dei centri concentrici alternati: partendo dal centro formiamo un cerchio di pesche noci e uno di pesche saturnine e così via ricordandoci di lasciare il bordo libero.

Per ultime aggiungiamo le more a piacere, magari dove le pesche non si incrociano perfettamente così da colmare gli spazi vuoti.

Ripieghiamo ora il bordo della galette verso il centro in modo da contenere il ripieno.

Galette alle more selvatiche

Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35 – 40 minuti.

La galette di more selvatiche è pronta.

Realizzare una galette senza strumenti particolari

Possiamo preparare questo dolce anche senza avere particolari utensili da cucina a disposizione, infatti, non si usa alcuno stampo o tortiera e per stendere la frolla possiamo usare una bottiglia!

Per aromatizzare la frolla vegana della galette di more selvatiche, oltre alla vaniglia, si possono usare cannella o zenzero in polvere e scorza d’arancia o limone.

Questo tipo di frolla è adatto sia per la realizzazione di crostate sia per biscotti.

Se siete in cerca della ricetta della pasta frolla classica cliccate qui. Se volete provare a fare la pasta brisèe cliccate qui.

A presto,

Aly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.